Le donne lavorano di più? Perché si formano di più

Cresce il lavoro per le donne? Sono anche quelle che si formano di più.
Barberis: “Le donne credono di più nella formazione ed il mercato del lavoro le premia.”.

L’Istat ci dice che crescere l’occupazione ed in particolare quella delle donne. Ma tra le motivazioni di una tale tendenza, certamente vi è anche la formazione: le donne si formano il 12% in più rispetto agli uomini. Ma non solo: mentre il 55% degli uomini che si formano lo fanno sulle materie “obbligatorie” come come sicurezza sul lavoro, il 54% delle donne ha partecipato negli ultimi 3 anni a corsi di formazione legati all’internazionalizzazione, alla comunicazione, al marketing ed al settore HR.
Addirittura su un panel di 500 formatori e formatrici (intervistati con metodo Cawi nel giugno 2017), il 59% ritiene che le donne abbiano avuto maggiori benefici o abbiano appreso meglio durante i corsi di formazione.
D’altronde, il 36% delle donne nella fascia di età dai 18 ai 30 anni mettono la “formazione” ai primi posti tra i requisiti del proprio posto di lavoro ideale (gli uomini scelgono per il 44% la possibilità di carriera).
“In un mondo del lavoro sempre più competitivo, la formazione è diventata una degli asset strategici sia per la crescita dell’azienda che per attirare nuovi talenti. E le donne sembra che se ne siano accorte prima degli uomini, formandosi di più nella fase precedente all’entrata nel mondo del lavoro, ma anche successivamente, con la formazione continua. – ha dichiarato Carlo Barberis. Presidente di ExpoTraining – I dati dell’Istat che indicano un lento ma comunque significativo aumento dell’occupazione in Italia, ci hanno anche mostrato come le donne stiano “cogliendo” meglio questo periodo storico, investendo sulla propria formazione e impegnandosi nella formazione continua. Addirittura se andiamo ad analizzare i dati sulle tipologie dei corsi, ci accorgiamo addirittura di un gap significativo ma i molti uomini che fanno formazione perché obbligatoria per legge e le donne che la vedono sopratutto come opportunità di crescita professionale personale. E gli imprenditori in questa fase storica sanno che serve (e sempre di più servirà) personale capace di migliorarsi, aggiornarsi. Insomma, le donne credono di più nella formazione e la tendenza del mercato del lavoro le premia.”.
Tutti i dettagli saranno raccolti nel primo “Libro Bianco sulla formazione continua in Italia”, presso la prossima edizione di ExpoTraining, a FieraMilano il 25 e 26 ottobre prossimi. ExpoTraining è la più importante manifestazione italiana su formazione e lavoro, in collaborazione con Cgil, Cisl, Uil, con associazioni imprenditoriali, enti e società di formazione e la Regione Lombardia.